Agenda 2030: cos’è?

Ciao e bentrovato.

Oggi voglio riprendere il tema ESG e finanza sostenibile.

Trasformare il mondo è il progetto ambizioso di Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.
Che sarebbe?
Nient’altro che un documento firmato nel 2015 e adottato dalle Nazioni Unite che contiene serie di obiettivi da realizzare entro il 2030 grazie alla cooperazione e l’impegno a livello globale di tutti gli Stati.

In questo documento sono stati stabiliti 17 obiettivi (che trovi nella grafica qui sotto), fissati al 2030, per contrastare la povertà, proteggere il pianeta e assicurare prosperità.

Te ne voglio parlare brevemente per farti comprendere la direzione che il mondo, anche quello finanziario, sta prendendo. Perchè i 17 si articolano in sotto-obiettivi che fanno riferimento agli ambiti sociale, economico e istituzionale.

Tutti i Paesi devono contribuire, tutti devono fare uno sforzo per portare il mondo su un percorso sostenibile, senza che ci sia più distinzione tra Paesi sviluppati, emergenti e in via di sviluppo.

Ogni Paese deve impegnarsi a definire una strategia di sviluppo sostenibile che consenta di raggiungere gli obiettivi entro il 2030… e da cui nessuno è escluso, dal settore pubblico alle imprese private, dalle università e centri di ricerca alla società civile.

E’ fondamentale che ognuno faccia la sua parte.

Prima di elencarti i 17 obiettivi voglio chiarire cos’è lo sviluppo sostenibile… La definizione è che per sviluppo sostenibile si intende uno sviluppo in grado di assicurare “il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di realizzare i propri”.

Bene, ora che è chiaro cos’è lo sviluppo sostenibile ed è chiaro in che direzione andiamo voglio elencarti e spiegarti velocemente quali sono i 17 punti dell’agenda 2030:

  1. Sconfiggere la povertà: porre fine alla povertà ovunque ed in tutte le sue forme e ridare dignità ad ogni essere umano, perchè oggi molte persone vivono con meno di 1,25 dollari al giorno;
  2. Sconfiggere la fame: porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere l’agricoltura sostenibile;
  3. Salute e benessere: garantire una vita sana e promuovere il benessere per tutti a tutte le età, per contrastare la riduzione del tasso mondiale di mortalità materna e impedire la morte di neonati e di bambini sotto i 5 anni per cause prevenibili;
  4. Istruzione di qualità: garantire un’istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti;
  5. Parità di genere: raggiungere l’uguaglianza di genere e l’indipendenza per tutte le donne e le ragazze;
  6. Acqua pulita e servizi igienico-sanitari: garantire la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e dei servizi igienico-sanitari per tutti;
  7. Energia pulita e accessibile: garantire l’accesso a energia sostenibile, affidabile, sostenibile e moderna per tutti;
  8. Lavoro dignitoso e crescita economica: promuovere una crescita economica sostenuta, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva e un lavoro dignitoso per tutti;
  9. Imprese, innovazione ed infrastrutture: creare infrastrutture resilienti, promuovere un’industrializzazione inclusiva e sostenibile e favorire l’innovazione;
  10. Ridurre le disuguaglianze: ridurre le disuguaglianze interne e tra diversi Paesi;
  11. Città e comunità sostenibili: rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili;
  12. Consumo e produzione responsabili: assicurare consumi e modelli di produzione sostenibili;
  13. Lotta contro il cambiamento climatico: adottare misure urgenti per combattere i cambiamenti climatici e i relativi impatti;
  14. Vita sott’acqua: conservare e utilizzare in modo sostenibile gli oceani, i mari e le risorse marine per lo sviluppo sostenibile;
  15. Vita sulla terra: proteggere, ripristinare e promuovere l’uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire in modo sostenibile le foreste, combattere la desertificazione e arrestare e invertire il degrado del suolo e la perdita di biodiversità;
  16. Pace, giustizia e istituzioni solide: promuovere società pacifiche e inclusive per lo sviluppo sostenibile, fornire l’accesso alla giustizia per tutti e creare istituzioni efficaci, responsabili e inclusive a tutti i livelli;
  17. Partnership per gli obiettivi: rafforzare i mezzi di attuazione e rivitalizzare il partenariato globale per lo sviluppo sostenibile.

Ecco, questi sono i 17 punti, gli obiettivi fissati per il 2030 che io leggo più come “gli obiettivi per il nostro futuro”.

Se vogliamo avere un futuro dobbiamo scegliere di fare cose diverse, prendere decisioni a cui non siamo abituati ed avere uno stile di vita nuovo.

In questo ambito rientra il tema finanziario ESG e le mie scelte di investimento consapevole a tutto tondo.

E tu, cosa scegli di fare?

Alla prossima settimana,
Francesco

Tabella dei Contenuti

Notizie più lette

Compila il modulo per iscriverti