Aumenta l’esposizione all’umiltà durante un mercato orso.

Siamo in un mercato orso (ribassista) da un po’ di tempo, ma non abbiamo mai raggiunto la definizione di mercato ribassista… fino a qualche giorno fa.

 

Si tratta del 13° ribasso del 20% dalla Seconda Guerra Mondiale:

Attualmente è il 9° mercato orso più lungo degli ultimi 80 anni.

 

Il calo (mediano) di questi ribassi è del -28% con una durata 240 giorni.

 

Tutti i mercati orso sono unici a modo loro e questo si rivela impegnativo su diversi fronti.

 

La Fed sta cercando febbrilmente di alzare i tassi di interesse per domare l’inflazione, ma i tassi del Mercato non stanno aspettando che Jerome Powell agisca.

 

L’aumento dell’inflazione e dei tassi d’interesse ha colpito anche il mercato obbligazionario:

È indicativo il fatto che le obbligazioni a lungo termine stiano subendo un calo maggiore rispetto ai principali mercati azionari in questo momento:

Questo ha senso se si considerano i massicci movimenti dei tassi di interesse di quest’anno.

 

Questi erano i tassi USA di inizio anno nel gennaio 2022:

  • Titoli di Stato a 2 anni 0,7%.
  • Titoli di Stato a 5 anni 1,3%.
  • Titoli di Stato a 10 anni 1,6%.
  • Mutuo a 30 anni 3,0%.

 

E gli stessi tassi oggi:

  • Titoli di Stato a 2 anni 3,4%.
  • Titoli di Stato a 5 anni 3,6%.
  • Titoli di Stato a 10 anni 3,5%.
  • Mutuo a 30 anni 6,1%.

 

Stiamo uscendo da una situazione difficile e l’inflazione è molto più alta dei tassi d’interesse, ma questo è un movimento massiccio in un periodo di tempo molto breve.

 

Di solito la Fed interviene in soccorso durante un mercato orso. Questa volta, invece, è la causa.

 

Questo mercato orso è certamente unico in termini di vendita del mercato obbligazionario insieme alle azioni, ma presenta alcune analogie con i mercati orso del passato.

 

Ecco come l’attuale mercato orso si confronta con le precedenti in termini di tassi di interesse e inflazione ai loro picchi:

Dopo la spesa della guerra degli anni ’40, l’inflazione ha subito un’impennata eppure i tassi erano relativamente bassi.

 

Ma si trattava di un contesto economico molto diverso e le persone erano abituate a vivere periodi di inflazione.

 

Il mercato orso del 27% all’inizio degli anni ’80 fu causato da Paul Volcker e dalla Fed per contenere l’inflazione degli anni ’70.

 

Ma quello era un contesto di tassi d’interesse molto diverso e l’inflazione era alta da più di un decennio.

 

Mi piace guardare alla storia per dimostrare che c’è sempre una luce alla fine del tunnel.

 

I mercati orso e le recessioni sono una caratteristica, non un difetto, di questo sistema.

 

Tuttavia, questo mercato orso è diverso da tutti quelli che abbiamo vissuto in precedenza. Ci sono le scosse di assestamento della pandemia, un mercato del lavoro rovente, tassi di interesse raddoppiati in meno di 6 mesi, guerra, prezzi record del gas, prezzi record delle abitazioni e un mercato azionario che è raddoppiato a tempo di record dopo l’ultimo crollo.

 

Molti investitori sono convinti che si tratti di un evento simile a quello del 2008.

 

Altri ritengono che tutto questo potrebbe essere esagerato se l’inflazione è vicina a un picco.

 

Tendo a essere più ottimista quando i prezzi delle azioni scendono, perché significa che i rendimenti attesi stanno aumentando, ma sono ben consapevole di non avere idea di cosa ci riservi il futuro.

 

Bernard Baruch una volta disse: “Diventa più umile quando il mercato va nella tua direzione“.

 

Penso che dovreste diventare più umili anche quando il mercato vi va contro. Quando le emozioni umane prendono il volante è difficile dire cosa succederà.

 

Il famoso investitore Stanley Druckenmiller ha ammesso in una recente conferenza che in questo momento sta aumentando la sua esposizione all’umiltà:

Questo è il mio 45° anno consecutivo come Chief Investment Officer. In 45 anni non ho mai visto una costellazione o francamente non ne ho mai studiata una che non avesse un analogo storico. In questo momento, probabilmente, ho più umiltà in termini di visione del futuro di quanta ne abbia mai avuta.

 

Le cose sembrano piuttosto terribili in questo momento per quanto riguarda l’economia e il mercato, ma questo non rende più facile prevedere cosa succederà in seguito.

 

Tradotto liberamente da: https://awealthofcommonsense.com/2022/06/increase-your-exposure-to- humility-during-a-bear-market/

 

Alla prossima,

Francesco

 

Tabella dei Contenuti

Notizie più lette

Compila il modulo per iscriverti